Racconto che sebbene non presenti grandi avvenimenti incuriosisce il lettore che vuole capire chi realmente sia lo strambo scrivano di Wall Street e come l’avvocato riuscirà a interfacciarsi con lui.La narrazione è ben sviluppata, l’ambiente cupo, le descrizioni precise.Melville presenta un personaggio che rappresenta l’incomunicabilità della società, un precursore dei personaggi esistenzialisti.Melville pone dubbi e lascia che il lettore si faccia una sua idea di questo particolare personaggio, un uomo inerte eppure così fermo nella sua volontà di sottrarsi alle richieste della vita stessa, un uomo da aiutare, da compatire oppure da combattere? Racconto particolare ed interessante, che fa riflettere.

Paola Caponigro