Romanzo romantico ambientato in Inghilterra agli inizi del 1800. Charlotte e Sophie sono amiche da quando avevano 18 anni e frequentavano la stessa scuola per signorine per bene. Sono state espulse a causa di un progetto di esuberante emancipazione che vorrebbero riprendere a distanza di tre anni, in concomitanza del debutto in società. Il fratello di Charlotte, lord Nathaniel Malverne, libertino incallito, si ritrova invischiato nel programma della sorella. Costretto, suo malgrado, a collaborare per aiutare Charlotte e Sophie a conquistare e sposare un paio di libertini sulla piazza, si ritroverà ad affezionarsi in modo tutt’altro che fraterno alla graziosa amica della sorella. Niente di nuovo sul fronte del romantico/storico, bella storia molto scorrevole e per niente sdolcinata (se non verso la fine) ritmo movimentato, battute spiritose, sesso e rock’n’roll… ah no, qui il rock’n’roll non c’è. Scherzi a parte, il libro è molto piacevole per passare un paio d’ore di puro svago e leggerezza.

Laura Di Flaviano