Le vicende di questo romanzo ruotano attorno ad un’attività che organizza matrimoni, principalmente a tema, e sulle persone che vi lavorano. La titolare è Lucia, la quale ha ottenuto “Il palazzo degli sposi” come risarcimento da parte del suo ex fidanzato, un famoso calciatore, per tutti i tradimenti subiti nel corso della loro relazione, che tra l’altro risale a ben 15 anni prima! Nonostante il lungo tempo trascorso, Lucia non ha ancora superato il rancore nei confronti del suo ex e, poiché l’attività comincia ad andar maluccio, per il continuo prosperare delle wedding planner, decide di trovare una soluzione che la induce a riprendere i contatti con l’uomo. Intanto il lettore è catapultato nel mezzo di organizzazioni di matrimoni, uno più bizzarro dell’altro, e nelle vite delle altre dipendenti, con annesse complicazioni sentimentali. È un romanzo divertente, che punta tutto sugli eccessi, sui personaggi strampalati, sulle grandi coincidenze e sulle situazioni paradossali, che possano strappare un sorriso al lettore. Si rivela, quindi, una lettura piacevole per i momenti in cui si ha bisogno di leggerezza. Un elemento che mi ha dato da pensare è lo svolgimento della vicenda non precisamente in linea con le premesse iniziali, che invece avevo trovato buone e intriganti, perfette per lo sviluppo della storia ed adatte ad accendere la curiosità di chi legge. Infine, per ciò che mi riguarda, un’altra pecca è la presenza di troppi personaggi che, non solo interagiscono tra loro, ma sono anche legati da rapporti di parentela, generando non poca confusione nel distinguere gli uni dagli altri.
recensione di Anto Spanò
Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 4 giugno 2019
Pagine: 272 p., Brossura
  • EAN: 9788806241544
  • Stefania Bertola è una scrittrice, traduttrice, sceneggiatrice e autrice radiofonica italiana. I suoi romanzi coniugando ironia, sentimento e senso del surreale hanno scalato le classifiche dei best seller in Italia. Ha pubblicato: Luna di Luxor (Longanesi, 1989), Se mi lasci fa male (Sperling & Kupfer, 1997; riedito nel 2007 da Salani e nel 2009 da Tea), Ne parliamo a cena (Salani, 1999), A neve ferma (Salani, 2002), Aspirapolvere di stelle (Salani, 2002), Biscotti e sospetti (Salani, 2004), A neve ferma (Salani, 2006), La soavissima discordia dell’amore (Salani, 2009), Il primo miracolo di George Harrison (Einaudi, 2010), Romanzo rosa (Einaudi, 2012), Ragazze mancine (Einaudi, 2013), Ragione & sentimento (Einaudi, 2017), Divino Amore (Einaudi, 2019). Feltrinelli ha pubblicato Solo Flora (2016), il suo primo libro per ragazzi e Vampiri contro Amet (2016).