“Il viso era coperto da una pesante patina di cipria scura in contrasto col bianco latteo del collo. Gli occhi erano orlati da strati e strati di ombretto di vari colori,viola, nero, blu scuro, fino a una lunga striscia rossa che, superate le sopracciglia, arrivava ad attraversare la fronte. Anche le labbra erano truccate. Nero, un rossetto nero. Una maschera, non un volto” 《Tre giovani donne vengono trovate senza vita. Ogni volta il referto del medico legale parla di arresto cardiaco, eppure qualcosa non torna: tutte hanno il viso pesantemente truccato e presentano segni di legature sui polsi. Anglesio si lascia coinvolgere dalla vicenda piú di quanto avrebbe mai immaginato, e comincia a investigare sul caso in modo frenetico, quasi si trattasse di una questione personale, fino a compromettere la propria vita privata e affettiva. E a poco a poco, con difficoltà, davanti ai suoi occhi emerge una realtà miserabile e perversa, che lo porta a spingersi oltre i limiti della legge.》 Ambientato nella Genova dei primi anni cinquanta, con riferimenti a Boccadasse (dejavu), il colonnello dei carabinieri Enrico Anglesio deve orientarsi nel labirinto degli interessi criminali e nelle stanze oscure della mente, che minacciano anche la fidanzata Letizia. La saga del colonnello Anglesio inizia con Viene la morte che non rispetta e prosegue con altri titoli che hanno come comun denominatore il colonnello e le sue vicissitudini ma con dei casi criminali a se stanti. Un thriller ben scritto che ti incolla alle pagine.

Lety Hakuna Matata