Questo breve romanzo, piuttosto celebre, di Roald Dahl ha come protagonisti il signore e la signora Sporcelli, che ogni giorno si fanno scherzi di ogni genere. Entrambi non amano la pulizia, l’igiene, sono crudeli, cattivi e non troppo brillanti. La loro crudeltà è mal sopportata anche dagli animali, soprattutto dagli uccelli e dalle scimmie, che tengono imprigionate in una gabbia. Il racconto è davvero divertente, a tratti esilarante, e riesce a strappare un sorriso anche agli adulti. È adatto già ai bambini di quattro-cinque anni per la sua brevità e per la naturale curiosità che riesce ad instaurare nei piccoli, tanto che è difficile che non chiedano insistentemente di proseguire nella lettura fino al finale. La narrazione è effettivamente talmente brillante ed arguta che incuriosisce chiunque, per cui la lettura prosegue velocemente senza alcuno sforzo o rischio di noia. La forza di Dahl è non cadere mai nella banalità. Trovo che sia un’ottima lettura per i bambini, ma anche un piacevole svago per l’adulto che a volte ama tornare bambino. Consigliato a tutti i bambini curiosi e a chi vuole divertirsi leggendo un breve libro divertente ed inconsueto.

recensione di Andrea Maino

Edizione Salani editore

anno 2020

Pagine 108

Prezzo 5 euro