[Sulla Liguria] Scarsa lingua di terra che orla il mare,
chiude la schiena arida dei monti;
scavata da improvvisi fiumi; morsa
dal sale come anello d’ancoraggio;
percossa dalla farsa; combattuta
dai venti che ti recano dal largo
l’alghe e le procellarie
– ara di pietra sei, tra cielo e mare
levata, dove brucia la canicola
aromi di selvagge erbe.

(da Scarsa lingua di terra che orla il mare)

Camillo Sbarbaro (Santa Margherita Ligure, 12 gennaio 1888 – Savona, 31 ottobre 1967) è stato un poeta, scrittore e aforista italiano, fu anche lichenologo (studio dei licheni) . È stato un poeta conosciuto nella prima metà del 900, descrivendo in particolare i paesaggi liguri. Il 12 gennaio del 1888 nasceva a Santa Margherita Ligure, Camillo Sbarbaro da Carlo Sbarbaro e Angiolina Bacigalupo che morirà nel 1893 di tubercolosi. Muore il  31 ottobre del 1967  a Savona.