«Un giorno, in qualche modo, farò qualcosa di utile, qualcosa per la gente. Molte persone sono così indifese, così colpite e così infelici.»

Edith Louisa Cavell (Swardeston, 4 dicembre 1865 – Schaerbeek, 12 ottobre 1915) è stata un’infermiera britannica. È conosciuta per avere aiutato durante la prima guerra mondiale i soldati di entrambi le fazioni (nella zona belga) e per avere aiutato la fuga di alcuni soldati alleati e per questo fu prima imprigionata e in seguito fucilata dai tedeschi, insieme a lei vennero condannati atri imputati  (l’architetto Philippe Baucq, l’insegnante Louise Thuliez, il farmacista Louis Severin e la contessa de Belleville). L’esecuzione della Cavell provocò grandi problemi alla propaganda tedesca.