Ritengo che i tre scrittori dell’Ottocento naturalmente dotati di maggior ingegno fossero d’Annunzio, Kipling, Tolstoi.

“James Joyce” James Augusti ne Aloysius Joyce (Dublino, 2 febbraio 1882 – Zurigo, 13 gennaio 1941), è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo irlandese. Viene riconosciuto come uno dei scrittori e poeti irlandesi più importanti di sempre, in particolare del XX secolo, Scrisse il suo primo romanzo alla sola età di 9 anni e celebri sono i  romanzi come Gente di Dublino, e Ulisse. Il 2 febbraio del 1882 nasceva a Dublino, primo di dieci figli (tra i quali alcuni morirono di tifo) James Joyce da John Stanislaus Joyce e di Mary Jane Murray .Il 13 gennaio del 1941 moriva a Zurigo, James Joyce, che soffriva da tempo di varie malattie come, cataratta, glaucoma, e ulcera duodenale. Il suo ultimo Finnegans Wake, tradotto come La veglia di Finnegan romanzo fu pubblicato nel 1939.

Di Joyce consiglio di leggere oltre Dedalus, I morti, Gente di Dublino, Ulisse, anche Finnegan’s Wake H. C. E. :

fluidofiume, passato Eva e Adamo, da spiaggia sinuosa a baia biancheggiante, ci conduce con più commudus vicus di ricircolo di nuovo a Howth Castle Edintorni