Ciò che mi rende più impaziente è vedere l’effetto che l’opera produrrà sulle anime del pubblico.

Antonio Canova (Possagno, 1º novembre 1757 – Venezia, 13 ottobre 1822) è stato uno scultore e pittore italiano, è riconosciuto come uno dei massimi esponenti del Neoclassicismo e di sempre nella scultura e detto anche «il nuovo Fidia ». Canova visse quasi tutta la sua vita a Roma dopo il suo apprendistato a Venezia, ed ebbe dei delle richieste di lavoro da personaggi prestigiosi, tra le sue opere più conosciute sono: o Amore e Psiche, Teseo sul Minotauro, Adone e Venere, Ebe, Le tre Grazie, il Monumento funerario a Maria Cristina d’Austria, la Paolina Borghese e la Venere Italica. Il 13 ottobre del 1822 moriva a Venezia, Antonio Canova a causa di dei sturbi causati  dalla dissenteria e da debolezze di stomaco che lo portarono a un indebolimento nell’ultimo periodo della sua vita.

Alcune opere di Canova:

Amore e psiche

Le tre grazie