«Non potete credere quale interesse troverete venendo subito a Parigi. C’è un’esposizione di dipinti moderni che comprende le opere della scuola del 1830 e che prova che non siamo tanto in decadenza come si dice. Vi sono diciotto Delacroix splendidi […]. Vi sono altrettanti Decamps, una dozzina di Rousseau, di Dupré, vi sono anche da sette a otto Marilhat […]. E poi sappiate anche che il solo buon pittore di marine che noi abbiamo, Jongkind, è morto per l’arte: è completamente folle. […] Ho dimenticato di dirvi che Courbet e Corot brillano anche in quest’esposizione, così come Millet»

Oscar-Claude Monet (Parigi, 14 novembre 1840 – Giverny, 5 dicembre 1926) è stato un pittore francese, riconosciuto come uno dei poeti impressionisti (i suoi dipinti sono in particolare al riferimento, ai  dipinti di paesaggistica) più importante di tutti i tempi insieme a Alfred Sisley, Pierre-Auguste Renoir e Jean-Frédéric, Bazille, che incontrò nell’l’atelier di Charles Gleyre. Monet è conosciuto anche per la sua vita nella Nella ville lumière, dove passerà il uso apprendistato, conoscendo anche altri artisti, in particolare nascerà un grande rispetto artistico e  di amicizia con il pittore Eugène Boudin. Il 14 novembre del 1840 nasceva a Parigi, Oscar-Claude Monet da Adolphe Monet, un droghiere e marinaio su una nave mercantile di Le Havre, e la madre Louise-Justine Aubrée.

 

Alcune opere di Monet: