– Vi sono forse città più piacevoli sul continente e capitali più allegre, disse Violetta, ma in una simile notte ed a quest’ora incantata, qual città può paragonarsi a Venezia?
– La Provvidenza è stata meno parziale nella distribuzione de’ suoi favori terrestri, che non credono quelli che mancano d’esperienza, disse il Carmelitano. Se noi abbiamo i nostri piaceri particolari e i nostri momenti di contemplazione divina, altre città hanno i lor vantaggi: Genova, Firenze, per esempio, Roma, Palermo e soprattutto Napoli…
– Napoli, padre mio!
– Sì, figlia!; di tutte le città della bellissima Italia, è la più bella e la più favorita dalla natura. Di tutti i paesi che ho visitati nella mia vita errante e consacrata alla penitenza, Napoli, è quello verso il quale la mano del Creatore è stata più generosa

James Fenimore Cooper (Burlington, 15 settembre 1789 – Cooperstown, 14 -16 settembre 1851) è stato uno scrittore statunitense. Il 15 settembre del 1851 moriva a causa di una idropisia a Cooperstown, James Fenimore Cooper. Il suo ramanzo più conosciuto è L’ultimo dei Mohicani:

Era una caratteristica delle guerre coloniali del Nordamerica che si dovessero incontrare le fatiche e i pericoli della foresta vergine prima delle forze nemiche. Un’ampia e apparentemente impervia barriera di foreste divideva i possedimenti delle province francesi e inglesi nemiche. Gli arditi colonizzatori, e gli Europei esercitati che combattevano al loro fianco, spesso passavano mesi a lottare contro le rapide dei torrenti o a valicare gli scoscesi passi dei monti in cerca di un’opportunità di mostrare il loro coraggio in un conflitto più marziale. Ma emulando la pazienza e l’abnegazione degli esperti guerrieri indigeni, impararono a superare ogni difficoltà; e parve con l’andar del tempo che non ci fosse recesso di boschi così nascosto o luogo remoto così bello che riuscisse a rimanere esente dall’irruzione di coloro che avevano impegnato la vita a saziare la loro vendetta o a sostenere la fredda ed egoistica politica dei lontani monarchi d’Europa.
“L’ultimo dei Mohicani”

Statua Cooper: