La perfezione e l’imperfezione sono in realtà soltanto modi del pensare, cioè nozioni che siamo soliti inventare per il fatto che confrontiamo gli uni agli altri individui della stessa specie o genere.

Baruch Spinoza (Amsterdam, 24 novembre 1632 – L’Aia, 21 febbraio 1677) è stato un filosofo olandese, è considerato uno dei filosofi più importanti di tutti i tempi, in particolare del razionalismo e del dell’Illuminismo. Il 24 novembre del 1632 nasceva a Amsterdam, Baruch Spinoza da il mercante Michael  Spinoza e di Hanna Debora di origine ebrei portoghesi. Il pensiero di Spinoza: «Dopo che l’esperienza mi insegnò che tutto quello che si incontra comunemente nella vita è vano e futile, vedendo che tutto ciò da cui temevo e che temevo non aveva in sé nulla né di bene né di male se non in quanto il mio animo se ne commuovesse, stabilii finalmente di ricercare se ci fosse un vero bene che si comunicasse a chi l’ama e ne occupasse da solo l’animo respingendo tutte le altre cose: se ci fosse qualcosa, trovata e ottenuta la quale, io potessi in eterno godere continua e somma letizia.» Celebre fu il dibattito con Cartesio:  «Nessuno che abbia un’idea vera ignora che l’idea vera implica la massima certezza… nessuno può dubitare di questa cosa, a meno che non creda che l’idea sia qualcosa di muto a guisa di una pittura in un quadro, e non un modo di pensare, cioè l’atto stesso di conoscere; e, di grazia… chi può sapere di essere certo di una cosa se prima non è certo di questa cosa? Inoltre, che cosa si può dare di più chiaro e di più certo che sia norma di verità, se non l’idea vera? Senza dubbio, come la luce manifesta se stessa e le tenebre, così la verità è norma di sé e del falso.» Fu scomunicato nel 1665 pubblicamente dal consiglio della sinagoga locali.  Soggiornò per tutta la vita in camere d’affitto dove lavorò come tornitore di lenti. Muore il 21 febbraio del 1677 a L’Aia a causa della tubercolosi a soli 44 anni

Consiglio di leggere di Spinoza Etica:

VIVERE DA UMANI ossia ETICA
Parte I. Dio, o il Fondamento
Parte II. La Mente Umana
Parte III. Sentire e Sapere
Parte IV. Sottrarsi al Servaggio
Parte V. Vivere Liberi

[Spinoza, Etica, traduzione di Renato Peri]