Se Dio non esistesse bisognerebbe inventarlo.
Si Dieu n’existait pas, il faudrait l’inventer.

“Voltaire” François-Marie Arouet (Parigi, 21 novembre 1694 – Parigi, 30 maggio 1778) è stato un filosofo, drammaturgo, storico, scrittore, poeta, aforista, enciclopedista, autore di fiabe, romanziere e saggista francese. Viene riconosciuto come uno dei filosofi e letterati francesi più importanti di tutti i tempi, legato al movimento dell’illuminismo insieme a Montesquieu, Locke, Rousseau, Diderot, d’Alembert, d’Holbach e du Châtelet. ILe sue scritture vengono caratterizzate dalla sua ironia, contro le ingiustizie e anticlericale con un pensiero non religioso di fatto lo renderà un personaggio unico nella letteratura mondiale, influenzando anche nel futuro pensatori come   Cesare Beccaria, Karl Marx e Friedrich Nietzsche. Il 21 novembre del 1694 nasceva a Parigi, Voltaire da il padre François Arouetun notaio e avvocato, la madre Marie Marguerite d’Aumart era una nobile. Il suo capolavoro è Il Candido:

«Che razza di paese è mai questo,» si chiedevano entrambi, «sconosciuto a ogni altro, e dove la natura si mostra tanto diversa da quello che è nei nostri? Sarà questo il paese dove tutto va bene; poiché un paese cosiffatto bisogna assolutamente che ci sia. E checché ne dicesse Mastro Pangloss, avevo notato sovente che in Vestfalia andava maluccio.»
“Da Candido”