Primo libro della serie sull’antico Egitto di questo autore. La Storia viene verosimilmente adattata agli eventi che descrivono un regno messo in discussione da intrighi interni e minacce esterne: il Pretendente Rosso vuole impossessarsi della carica di faraone che riveste Mamose VIII e gli Hyksos, selvaggi delle terre al confine, invadono l’Egitto. Tanus, un guerriero dell’esercito, dedicherà la vita a difendere le terre del faraone e Lostris, della quale è innamorato. Taita, lo schiavo della giovanissima donna, è la voce narrante dell’intera storia e il “miglior attore non protagonista”. Eccezionalmente intelligente e abile in ogni arte, manovra i destini di tutti i personaggi a favore della sua amatissima padrona. Storia avventurosa, descrizioni vive, dettagliate e crude. Smith è un maestro nel tenere alta l’attenzione. Alcuni passaggi mi hanno fatto saltare sulla sedia per quanto sono vividi. Libro consigliatissimo per gli amanti dell’avventura e dell’antico Egitto.

recensione di Laura Di Flaviano