La protagonista di questo romanzo per ragazzi è Alice, una ragazzina di undici anni, che si trova ad affrontare i primi giorni di inserimento in prima media, conoscendo nuovi compagni e abituandosi a nuove interazioni. La ragazzina ha i capelli rosa e una grande passione per gli unicorni, motivi per cui inizia ad essere presa in giro da quattro ragazzini a scuola, sempre più pesantemente. Un giorno, però, disperata per le umiliazioni inflitte dai quattro bulli, si ritrova nel regno incantato di Dream land con il suo unicorno preferito Pegaso e anch’essa si trasforma in unicorno. Anche lì, tuttavia, sarà necessario il coraggio e l’intelligenza per sconfiggere la crudeltà e la presunzione. Con questo romanzo la scrittrice descrive e affronta il fenomeno del bullismo all’interno dell’ambiente scolastico e le reazioni della protagonista. La storia è semplice, diretta ed immediata, i soprusi, l’invidia e le angherie ben descritte e approfondite. Anche il racconto parallelo nel regno degli unicorni e piacevole ed interessante, non troppo banale. La parte finale viene apprezzata dai ragazzini per il lieto fine e le buone intenzioni. Anche le immagini del libro catturarono l’interesse e la loro curiosità. Trovo che questo racconto sia buono per avvicinarsi al tema del bullismo e per capire in che modo affrontarlo. Mi è piaciuta molto la descrizione del rapporto fra madre e figlia perché l’ho trovato molto attuale e plausibile, non costruita finta. Consigliato ai ragazzi che vogliono leggere una bella storia in cui si mischiano realtà e fantasia, ma che fa sicuramente riflettere.

Andrea Maino