Jamie Conklin, ventiduenne protagonista di quest’ultimo romanzo di King, racconta in prima persona la sua storia da quando era più piccolo e usa spesso, per questa ragione, gli avverbi “dopo o successivamente”; da qui il titolo LATER. Jamie ha un dono soprannaturale che non avrebbe mai voluto e certamente non ha chiesto. La madre gli chiede di tenerlo nascosto e lui non fa nulla per disobbedire finché è proprio lei che gli chiede di usarlo. Jamie accetta, per amore e in buona fede ma entrambi commettono un errore grossolano: permettono a una persona loro cara di assistere al fenomeno. Anni dopo questa persona ricatterà Jamie per farsi aiutare per una buona causa, anzi ottima, ma innescherà un meccanismo molto pericoloso perché il primo a non conoscere a fondo il “dono” è proprio Jamie. Later tratta i temi tanto cari a King sul bene e sul male, sulla perdita dell’innocenza e sulla possibilità di scegliere. Passaggio illuminante è questa citazione del libro: “Se siamo dotati di libero arbitrio, allora il male può invadere la nostra vita solo dietro invito”. E Jamie lo invita, con tutte le conseguenze che porterà. Stile sempre impeccabile, lettura scorrevole, colpi di scena dove occorre, King non delude mai ma, sarà che i temi sono un po’ abusati, ha scritto libri molto più intensi e originali.

recensione di Laura di Flaviano

 

Traduttore: Luca Briasco
Collana: Pandora
Anno edizione: 2021
In commercio dal: 2 marzo 2021
Pagine: 320 p., Rilegato
  • EAN: 9788820071189