Romanzo breve che descrive e denuncia la corruzione della società dei “potenti” ,rappresentata da politici ed ecclesiastici. Interessanti i confronti tra il pittore e Don Gaetano, che danno vita a molte riflessioni, ancora attuali. I delitti che fanno da sfondo alle vicende narrate sono un pretesto per mettere in luce le ipocrisie, l’omertà, i vizi della società. Breve ma ricco, scorrevole, interessante. Lo consiglio a chi ancora non lo avesse letto. Sciascia è un autore che devo riscoprire.

recensione di Paola Caponigro

Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Edizione: 5
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
In commercio dal: 26 febbraio 2003
Pagine: 121 p.
  • EAN: 9788845917585