Presso la vecchia pagoda di Moulmein che pigramente guarda il mare,
c’è una ragazza birmana, e so che a me sta pensando,
giacché il vento è tra le palme e dicono le campane del tempio:
«Ritorna qui, soldato inglese! Ritorna a Mandalay!».
Qui ritorna a Mandalay, dove stava la flottiglia:
non senti tonfar le pale da Rangoon a Mandalay?
Sulla via di Mandalay
dove giocano i pesci volanti,
e l’alba balza dalla Cina come un tuono per la baia!

Joseph Rudyard Kipling (Bombay, 30 dicembre 1865 – Londra, 18 gennaio 1936) è stato uno scrittore e poeta britannico, riconosciuto per tra i più importanti di sempre a cavallo dal 1800 al 1900, scrivendo dei romanzi come vere e proprie icone, tra questi ci sono Capitani coraggiosi ma soprattutto Il libro del giungla. Il 30 dicembre del 1865 nasceva a Bombay, Joseph Rudyard Kipling  da genitori inglesi John Lockwood Kipling, e Alice MacDonald. Nel 1892 sposerà Caroline “Carrie” Starr Balestier. Vinse a soli 41 anni il premio  Nobel per la letteratura nel 1907, fu il vincitore più giovane di sempre.

Il Cucciolo d’Uomo è mio, Lungri, mio, mio. E non verrà ucciso. Vivrà e correrà con il branco; e alla fine, bada bene, cacciatore di cuccioli nudi, mangiarane, uccisore di pesci, alla fine caccerà te! (Raksha; Il libro del giungla)